Arte visiva

Roberta Magnani e Virginia Mori, Songs Canzoni_Landscapes Paesaggi

 

In questo libro ci passa l’aria in mezzo. Ci cresce l’erba. Gli alberi spuntano dentro le abitazioni. I tronchi dei pini toccano il cielo. I cervi pensano in rima e i corvi sognano le nuvole. I corpi sono natura. Ma non è tutto soltanto lontano, sconosciuto, proiezione. L’uomo c’è, cammina, la sua azione esiste, come le antenne sui tetti degli edifici e i tralicci che circondano le città. Soltanto hanno radici d’inchiostro.

 

Tiziano Fratus

 

 

Questo libro è un inno, un canto dei gesti quotidiani e dell’attorno, celebrazione di rami slanciati contro il cielo e di radici che sprofondano nel buio pregno della terra. Da cui svettano alberi e balzano uccelli, ma anche palazzi, e lampioni e panchine, e tutta l’opera dell’umano in mezzo a una natura che tutto contiene e nonostante tutto tiene. Le parole qui si riappropriano del loro peso, si fanno materia visibile, palpabile, così come i disegni che le compenetrano e avvolgono e circondano. E tra le pagine le voci delle autrici duettano, si pongono interrogativi cui rispondono, alla ricerca di un senso nel dialogo incessante tra uomo e natura, parola e paesaggio che racconta e si lascia raccontare, figurato in una danza di tratti e sillabe a segnare chiaroscuri, ombre sulla luce bianca del foglio e sfumature. E alla ventosa melodia del verso fanno da controcanto i profili ariosi delle immagini, nude, chiare, precise come la parola che le inscrive ma non descrive.

 

Chiara De Luca

 

Roberta Magnani è Paesaggista, fa parte dal 2004 di Aidoru Associazione [www.aidoruassociazione.com] dove cura la comunicazione e la realizzazione di progetti legati alla performance, alla parola e al paesaggio naturale e urbano. Fra questi, dal 2004, Itinerario Stabile festival di Musica, Arte, Paesaggio, Performance, Architettura. Nel lavoro di Aidoru [www.aidoru.org] ‘Songs Canzoni_Landscapes Paesaggi: concerto per immagini, parole e sagome di cartone.’ presenta i suoi primi testi.

 

 

Virginia Mori illustratrice e animatrice cinematografica. Con le sue animazioni riceve diversi riconoscimenti: nel 2008 vince il concorso indetto da “Sentieri Selvaggi” con l’animazione “Sfiorarsi”, con “Il gioco del silenzio” riceve il premio SRG SSR Idée Suisse all’Annecy International Project e il premio qualità FriulAdria. Le sue illustrazioni sono edite da orecchio acerbo: Banchi di nebbia (2010). Cura le animazioni per ‘Songs Canzoni_Landscapes Paesaggi: concerto per immagini, parole e sagome di cartone.’

 

 

 

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s